Cartomanzia

Cartomanzia napoletana

La cartomanzia napoletana è piuttosto conosciuta in Italia e ha una storia importante che gli ha consentito di giungere fino ai giorni nostri

Cartomanzia napoletana: cosa la rende diversa

La cartomanzia napoletana, rispetto ad altre forme di interpretazione del futuro, ha elaborato un metodo molto particolare. Se in altre circostanza spesso si procedeva con il sacrificio di animali per poter invocare le divinità affinché potessero interagire per la lettura del futuro, a Napoli sono state pensate 40 carte. Il cartomante napoletano entra in sintonia profonda con questo strumento che permette di accedere agli equilibri che regolano il mondo dell’occulto.

cartomanzia napoletana

Ogni carta riporta un simbolo e, a seconda di quelle che saranno rivelate, si può indiziare ad indicare cosa ti attende nel tuo futuro. Per questo motivo occorre accostarsi al consulto con la consapevolezza di poter trovare in esse la risposta giusta. Il rito di lettura delle carte napoletane viene svolto in silenzio aspettando che le carte siano a parlare.

Dopo che tu hai posto la domanda occorre restare in silenzio ed aspettare il cartomante che procede alla lettura. Non devi lasciarti spaventare dalle risposte che potrebbero essere poco rassicuranti. Si utilizza questo metodo per poi cercare di arginare, con i tuoi comportamenti, ciò che sta per accadere.

Vuoi un consulto di cartomanzia online professionale? Chiama Dimitri (non potrai mai più farne a meno)

2 Soluzioni a tua disposizione:

  1. il più conveniente: con carta di credito acquisti i minuti che desideri che non hanno scadenza e che puoi utilizzare in più consulti. Più parli, più risparmi aderendo all’offerta speciale di StudioDimitri.com (paghi solo i minuti che desideri acquistare) e paghi solo 0.60€ / min + iva. Basta chiamare il numero gratuito 0756.30.85.08 (clicca sul numero per chiamare adesso) – la voce guida ti dirà come acquistare i minuti senza nessun vincolo
  2. oppure l’899 senza acquistare i minuti: e paghi solo i minuti per ogni utilizzo a 1€ / min + iva. Basta chiamare il numero 899.48.20.31 (clicca sul numero per chiamare adesso)

Il significato delle carte napoletane

Le 40 carte napoletane rappresentano ciascuna un significa particolare, qui riportiamo una breve spiegazione così che tu possa avere un’idea del loro messaggio. La spada indica il dio della guerra e in realtà fa riferimento alla propria carriera. Le coppe si esprimono sul conto sentimentale mentre il bastone è il vigore.

La storia nasce con l’accostamento del bastone ad un segno fallico dunque rappresentante al tempo dei romani il buon auspicio. Il tre di bastoni invece è corredato dal volto di un mostro: Gatto Mammone. Non si riesce ancora ad attribuire un motivo preciso della scelta di questo volto con sorriso beffardo e baffi.

Le teorie però sul significato dei semi napoletani sono diverse e c’è anche di dice che denaro, spada, bastone e coppa corrispondono ad aria, acqua, terra e fuoco che hanno dato vita all’universo. Le carte napoletane sono oggi non solo usate per la lettura del futuro ma anche per il classico gioco della scopa le cui regole furono create nel 1750.

Come si leggono le carte napoletane

Le carte napoletane presentano 12 figure o meglio 3 per ognuno dei 4 semi. Le figure riguardano le persone concretamente coinvolte nei fatti e questo significa che sono essenziali per l’interpretazione. Il re è una figura che nell’aspetto positivo indica sostegno mentre intralcio in quello negativo.

Il fante può riferirsi sia a donne sia a bambini. Il cavaliere fa percepire uno spostamento o dei trasferimenti. Il re di coppe al dritto riguarda la sfera sentimentale mentre al rovescio una persona debole. Con il cavaliere di coppe arrivano buone notizie mentre al rovescio tarderanno ad arrivare.

Come puoi ben vedere ogni carta ha un aspetto doppio e ha anche un riferimento numerico. Questo serve anche per poterne facilitare la lettura. occorre dire che non è sufficiente imparare cosa possono esprimere le carte ma anche avere esperienza per poter dare l’opportuna interpretazione ad ogni circostanza personale.

Vuoi un consulto di cartomanzia online professionale? Chiama Dimitri (non potrai mai più farne a meno)

2 Soluzioni a tua disposizione:

  1. il più conveniente: con carta di credito acquisti i minuti che desideri che non hanno scadenza e che puoi utilizzare in più consulti. Più parli, più risparmi aderendo all’offerta speciale di StudioDimitri.com (paghi solo i minuti che desideri acquistare) e paghi solo 0.60€ / min + iva. Basta chiamare il numero gratuito 0756.30.85.08 (clicca sul numero per chiamare adesso) – la voce guida ti dirà come acquistare i minuti senza nessun vincolo
  2. oppure l’899 senza acquistare i minuti: e paghi solo i minuti per ogni utilizzo a 1€ / min + iva. Basta chiamare il numero 899.48.20.31 (clicca sul numero per chiamare adesso)

L’importanza della cartomanzia napoletana

La cartomanzia napoletana è certamente una tra le più note, unisce il gioco al fenomeno magico e affonda le sue radici nel Medioevo. L’introduzione delle carte napoletane furono introdotte in Italia dai commercianti arabi che in realtà avevano attinto le informazioni da indiani e cinesi. Quello che appare molto affascinante è l’intero percorso delle carte napoletane che sembrano provenire dalla dinastia cinese.

Quando poi sono giunte nel nostro continente hanno iniziato a differenziarsi  per ciascuna regione. Questo ha fatto sì che iniziassero ad avere un percorso completamente diverso e che per ogni regione ci fosse  un mazzo differente. La dominazione borbonica nel Regno di Napoli sotto gli Spagnoli influenzò La nascita delle carte napoletane.

Vere e proprie opere d’arte hanno rappresentato alla loro origine qualcosa di unico: sono state dipinte a mano su cartone o pergamena. Inizialmente, lo scopo della cartomanzia napoletana era quello didattico: ti poteva insegnare con semplicità mentre quello figurativo era ispirato agli scacchi.

 La rappresentazione dei simboli

In quanto a disegni sicuramente le carte napoletane riescono a rappresentare ciò che sul territorio in quel determinato periodo storico stava accadendo. Il re di spade assomiglia molto a Federico II di Sicilia. Il 9 di spade invece è un cavaliere con turbante molto somigliante agli arabi. E poi la simbologia in questo caso specifico inizia a ricollegarsi al quaternario magico dove la carta di bastoni assume un senso di comando.

È la potenza che genera, che crea la possibilità di trasformare. La carta di coppe è un’ispirazione divina dove rappresenta in qualche modo la figura della madre. Le spade invece, unite a forma di croce, sono l’unione tra l’uomo e la donna ma anche la fusione degli opposti.

La carta di denari invece un senso profondo durante la lettura delle carte. Secondo alcuni antiche leggende sembra che le carte napoletane rappresentino proprio quelle più attendibili dove la loro antica tradizione si fonde con le fattucchiere napoletane. Interfacciarsi con le carte napoletane richiede sicuramente la necessità di conoscere in modo dettagliato alcuni aspetti, al fine di poter dare sempre una lettura concreta ed attendibile.

 Il mondo occulto nella cartomanzia napoletana

Come avrai avuto modo di capire creare un mazzo di carte era soprattutto un interessamento culturale che richiedeva persone specializzate che si cimentavano in quest’opera per poter creare un procedimento di insegnamento per il popolo. Dietro però alle carte napoletane si nascondono segreti della magia molto più importanti.

Nel corso del tempo infatti le carte continuarono a portare la loro raffigurazione perché, secondo quanto narra la storia, sembrerebbe che qualora fosse accaduto un cambiamento, sarebbero state maledette ad evocare energie negative durante il gioco. Se da un lato c’erano coloro che spendevano per poter puntare durante il gioco delle carte, dall’altra parte fu fondato un’antichissima setta che condivideva il segreto della Magia della cartomanzia napoletana. Dunque, il cartomante era diventata l’unica persona in grado di leggere il significato delle figure che apparivano durante la seduta di lettura delle carte.

Ci si riuniva all’interno di stanze segrete dove anche le personalità più importanti chiedevano di capire cosa si celasse nel loro futuro. Un vero e proprio rito dove le carte napoletane avevano creato intorno a sé l’importanza e la valorizzazione di questa storia che si originava proprio a Napoli. Erano lo strumento per verificare non soltanto situazioni sentimentali personali ma anche da un punto si vista di dominazione per la conquista di nuovi territori.

Ti è piaciuta questa risorsa? Premiaci!
[Totale: 2 Media: 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button